I Candidati

Maria Luisa Manca
Candidata Presidente

Sono una psicoterapeuta libero professionista dal 1985 e svolgo attività clinica di psicoterapia e di supervisione in setting individuali e di gruppo.
Mi occupo di formazione per psicoterapeuti come analista didatta e direttore nei training di formazione per psicoterapeuti della S.I.A.B (Società Italiana di Analisi Bioenergetica).
Sono impegnata da anni del dibattito scientifico, culturale e nella promozione e tutela della psicoterapia attraverso la partecipazione con incarichi direttivi nella S.I.A.B. e nella F.I.A.P. (Federazione Italiana delle Associazioni di Psicoterapia) dove ho svolto il ruolo di Presidente fino al 2016. Sono membro attivo della Società Italiana di Psicoterapia (S.I.P.S.I.C.) e della Società Italiana Psicologi Area Professionale (S.I.P.A.P.). Sono stata fondatore e Presidente dell’A.I.P.C. (Associazione Italiana per la Psicoterapia Corporea) e attualmente sono membro del comitato scientifico. Ho ricoperto incarichi istituzionali come Consigliere dell’Ordine degli Psicologi del Lazio.
Il mio impegno sarà dedicato a tutelare la qualità nella formazione degli psicologi e degli psicoterapeuti, creando rete con le istituzioni, le associazioni, le imprese e la ricerca.

Rosa Ferri

Laureata in Psicologia e successivamente specializzata in psicoterapia sistemico relazionale. Iscritta all’Ordine dall’inizio della sua costituzione. Negli anni ‘80 ho svolto attività di consulenza psicologica presso diversi servizi, tra cui il Servizio di Igiene Mentale, Settore Infanzia, della USL “Zona 23” di Arezzo, e le equipe psicopedagogiche in provincia di Roma. L’esperienza maturata in questi servizi ha orientato i miei interessi scientifici e professionali nel settore della disabilità e dell’intervento per le famiglie, anche una volta entrata in ruolo come docente presso l’Università Sapienza di Roma. Attualmente sono professore associato nel settore M-PSI/07, titolare dell’insegnamento di Psicologia della disabilità e promozione del benessere. Ricopro alcuni incarichi istituzionali all’interno dei quali è stato sempre prioritario il mio impegno per un collegamento tra formazione alla professione e inserimento nel mondo del lavoro. Sono infatti Presidente del Corso di Laurea Magistrale in Psicologia Clinica e Direttore della Scuola Specializzazione in Psicologia della Salute, presso il Dipartimento di Psicologia Dinamica e Clinica, Facoltà di Medicina e Psicologia della Sapienza. Per la mia candidatura mi impegno a potenziare il ruolo strategico dell’università nello sviluppo e nell’innovazione professionale, in particolare in ambito psicosociale e del terzo settore, delle disabilità e delle fragilità sociali, del welfare e dell’associazionismo. Mi impegno a promuovere relazioni e accordi tra ordine ed enti ed istituzioni che possano realizzare azioni tese a favorire il benessere psicologico e sociale delle persone con disabilità.

Siria Baffetti

Sono laureata in Tecniche psicologiche per la persona e la comunità da due anni. Ho iniziato questo percorso convinta di voler diventare una psicoterapeuta, ma durante il tirocinio curriculare sono entrata in contatto con con una Onlus che tratta i disturbi dello spettro autistico. Da quel giorno la mia vita è cambiata.,ho intrapreso da tirocinante il lavoro con bambini e adolescenti con autismo e Asperger, imparando con il tempo che i progressi sono lenti ma duraturi nel tempo e che tutte le strategie e il duro lavoro sono ben ricompensati. Ad oggi lavoro ancora presso questa Onlus con amore e passione per i miei bambini e per il mio lavoro. Con questa breve presentazione invito tutti i miei colleghi a non mollare mai, perché io non mollo!

Elisa Caponetti

Psicologa dell’Età Evolutiva, Psicologa Giuridica, Psicoterapeuta. CTU e Perito del Tribunale, CTP per diversi studi legali. Da sempre appassionata alla Psicologia Giuridica e Forense, per questo ho arricchito la mia formazione con studi giuridici e criminologici, coltivando una formazione integrata su più livelli e dando ampissimo spazio alla mia preparazione e maturazione professionale. Tantissimi sono gli studi specialistici, i corsi di formazione effettuati e i master, consapevole che per poter garantire un livello di professionalità elevata, è estremamente importante l’aggiornamento e la formazione costante. La solidità del sapere e della conoscenza sono per me elementi imprescindibili. Contribuisco dinamicamente al dibattito scientifico italiano sui diversi temi della psicologia, sia attraverso pubblicazioni che organizzando convegni e giornate di studio, cercando di promuovere e diffondere una maggiore cultura della nostra professione, convinta della necessità di un confronto tra Colleghi e consapevole del valore aggiunto che da ciò ne consegue. Se sarò eletta, il mio impegno sarà profuso alla tutela della professione e soprattutto a garantire la diffusione di buone prassi in ambito giuridico, ma anche sostenere un’omogeneità di procedure, dando particolare attenzione ai tanti problemi presenti per chi opera in questo ambito.

Antonella D'Andrea

Psicologo Clinico e di Comunità. Psicoterapeuta sistemico-relazionale. Da circa vent’anni svolgo attività clinica nell’ambito delle dipendenze come psicologo convenzionato presso un’azienda sanitaria locale di Roma e nell’area dipendenze e salute dell’Istituto penitenziario di Frosinone.

 Ho seguito pazienti con patologie croniche e oncologiche. Sono insegnante Mindfulness e svolgo gruppi sul protocollo MBRS (Mindfulness Basic Stress Reduction) per la gestione dello stress.Oggi più che mai è necessario un lavoro multidisciplinare che permetta una presa in carico integrata per la cura e il trattamento del disagio psicologico e per trovare idonee strategie d’intervento. Creare rete tra tutti i sistemi territoriali e conoscere le offerte di trattamento del privato sociale è stata parte del mio lavoro clinico e di comunità sia per dare risposte più appropriate ai bisogni e problemi dei cittadini e sia in termini di risparmio psichico del sistema curante evitando burn-out. Attraverso una continua formazione professionale ho contribuito al cambiamento nella cultura clinica della psicologia affrontando le problematiche anche con interventi di lunga tradizione, ma innovativi in ambito pubblico, come la Mindfulness.

Pierpaolo Nastasia

Psicologo, Psicoterapeuta, VicePresidente Psy Plus Onlus. Opero come libero professionista in ambito clinico e su progetti di intervento psicosociale nel terzo settore: prevenzione e contrasto a dispersione scolastica, bullismo e cyberbullismo, violenza nelle relazioni intime, new addictions, nonché in attività di facilitazione dei processi di integrazione e accoglienza. Mi occupo inoltre di psicologia dell’emergenza: nei territori del centro Italia colpiti dal sisma del 2016 ho contribuito alla progettazione e messa in opera di servizi di ascolto, sostegno ed orientamento psicologico, consulenza psicopedagogica e interventi di empowerment di comunità, operando in coordinamento con il SSN, le istituzioni locali ed i servizi territoriali del privato. Dal 2015 svolgo attività di prevenzione e contrasto al DGA (Disturbo da Gioco D’Azzardo). Con il vostro sostegno mi impegnerò per promuovere maggiore rappresentanza ed impiego delle competenze psicologiche nella progettazione dei servizi alla collettività e nel terzo settore (associazioni, ong, cooperative); favorire il dialogo interprofessionale in un approccio biopsicosociale alla persona; ridurre le discriminazioni e promuovere diversity, rispetto e valorizzazione di ogni collega nei contesti professionali.

Maria Elisabetta Ricci

Sono psicologa e dottore di ricerca. Svolgo da dieci anni la mia attività professionale e di ricerca nell’ambito della violenza ed in particolare della violenza contro le donne, con l’obiettivo di valorizzare la teoria e la prassi psicologiche nella risoluzione del problema della tutela delle vittime e della sicurezza nella comunità. Ho coordinato nella passata consigliatura ordinistica una ricerca-intervento durata due anni, in collaborazione con Sapienza e con l’amministrazione penitenziaria, che ha prodotto importanti dati di ricerca e prassi innovative ai fini della predizione e del contenimento del rischio, un ambito nel quale la competenza psicologica è centrale. Presso l’Ordine, l’università, in congressi e riviste scientifiche ho svolto attività di promozione della conoscenza degli autori e delle vittime di violenza, delle dinamiche traumatiche, della dinamica della relazione maltrattante, dei meccanismi di vittimizzazione secondaria e della necessità di tutela delle vittime in sede processuale. Considerata l’attualità e l’emergenza che il problema della violenza pone alla comunità, sono convinta che sia necessario promuovere ancora di più il ruolo fondamentale che la competenza psicologica può svolgere nei penitenziari e in sede di misure alternative nelle attività di valutazione e di trattamento psicologico clinico dei soggetti violenti, nei tribunali ai fini della valutazione tempestiva del rischio di omicidio, nelle reti private di intervento sulle vittime, nel supporto ai centri antiviolenza, alle reti territoriali e alle istituzioni deputate a fronteggiare il fenomeno.

Anna Riglioni

Lavoro da oltre 20 anni come psicologa libera professionista. Ho una lunga esperienza di promozione, attuazione, monitoraggio e valutazione di politiche e di servizi sociali, con una visione psicosociale. Lavoro nell’ambito delle politiche sociali perché credo che oggi i temi della coesione e dell’innovazione sociale, il tema dei servizi alle persone necessitano di attenzione e lavoro congiunto tra amministrazioni pubbliche, associazionismo, imprese profit e non profit, gruppi di persone: sono terreno fertile per costruire comunità accoglienti, attive, sostenibili. Se sarò eletta mi impegnerò affinchè la psicologia possa portare il suo contributo di ricerca e di intervento nel dibattito e nelle sperimentazioni sull’innovazione sociale e sullo sviluppo locale sostenibile, per le persone, per le comunità. In particolare per i giovani colleghi che si stanno avvicinando alla professione è oggi necessario entrare con competenza nelle comunità, nei piccoli paesi, nelle organizzazioni, in quei luoghi di vita delle persone dove l’attenzione per le relazioni, per la qualità dei servizi alle persone, per la costruzione di opportunità di benessere e di crescita economica e culturale, sono diventati una frontiera per la democrazia e per i diritti.

Ida Sirolli

Sono laureata in Psicologia del Lavoro e specializzata come psicoterapeuta. Lavoro da oltre 25 anni in aziende private, ricoprendo incarichi di responsabilità manageriali nell’ambito delle Risorse Umane. Sono certificata come Business Coach e nel 2010 ho co-fondato un’associazione non a scopo di lucro che pone particolare attenzione al contributo distintivo che la disciplina psicologica può portare a tale pratica. Svolgo inoltre attività pro bono di orientamento professionale per giovani professionisti, in particolare donne, per il loro sviluppo di carriera. Ritengo che per far progredire in modo equilibrato l’era digitale in cui viviamo ci sia bisogno di dare forza e visibilità alle competenze umanistiche, in particolare quelle psicologiche. I delicati risvolti di questo momento storico aprono infatti sempre nuove frontiere per gli psicologi che possono così proporre percorsi e soluzioni utili ad affrontare al meglio le trasformazioni in atto. Mi impegno a promuovere: il ruolo strategico delle competenze psicologiche, in particolare nei processi di trasformazione 4.0; l’aggiornamento dei programmi formativi, in coerenza con le evoluzioni del mercato del lavoro, l’orientamento professionale e le opportunità di impiego per psicologi; interventi e politiche mirate a ridurre le differenze di genere nei percorsi di carriera.

RICORDA DI VOTARE PER TUTTI I 9 CANDIDATI DELLA LISTA CIVICA PSICOLOGIA PER IL FUTURO!​